Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

giovedì 28 giugno 2018

S-BUROCRATIZZAZIONE:


Si parla di eccessiva burocratizzazione ….Vero; chi può sostenere il contrario. Tra l'altro, sembra anche un tema trasversale. Tutti concordano -con ricette proprie, spesso inconsistenti-  che bisogna sburocratizzare la macchina istituzionale. Meno burocrazia, uguale a meno pieghe tra cui impostare fatti corruttivi. A detta della maggior parte degli opinionisti che si occupano della materia professionalmente.

Ma come SBUROCRATIZZARE ?....Qualcuno sposa la tesi di un maggior controllo sulle leggi esistenti e eventuale abolizione delle leggi stesse.... Giusto !!!
Altri chiedono una maggiore qualità nella produzione delle leggi ex novo..... Giusto !!!!

Io (in buona compagnia) nel tempo, ho realizzato una mia personale opinione che credo possa essere un tassello per la soluzione del puzzle .... L’evidenza del ripresentare continuamente gli stessi documenti a enti istituzionali diversi, più e più volte, nell’arco della nostra esistenza, è sotto gli occhi di tutti. Quanti si sono ritrovati a consegnare documenti anagrafici-carta d’identità-patente di guida-visure catastali-visure commerciali… ecc… ecc…. L’elenco è lungo.
La strada maestra da percorrere, che per conseguenzialità metterebbe un freno alla burocratizzazione inarrestabile del paese, c’è. Si chiama semplicemente:

UNIFICAZIONE DEI DATABASE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE !!!!

Un primo passo importante, " Non la soluzione definitiva" ....“Non a costo zero”…. Ma; in un’analisi costi-benefici, immaginabile e presumibile, un bilancio più che positivo per il funzionamento dello stato. Con una accelerazione consistente verso una parte dell'agognata produttività. Miraggio sacro dei mercati finanziari. Produttività che compenserebbe (credo?) un pareggio fiscale, tra minori entrate per mancata burocrazia e entrate per migliori performance economiche finanziarie della imprese.  Agli economisti l'analisi approfondita.

Serve collaborazione tra comuni, regioni, stato nazionale, enti, camere di commercio, albi prefessionali …ecc…ecc… e un organismo dedicato alla messa in opera di questa riorganizzazione tecnologica. Sarebbe una gran bella rivoluzione che trainerebbe un “meritato” consenso di gradimento popolare.

Cosa significa Unificare:
Significa far convergere tutti i dati personali dei cittadini e delle imprese, sparsi in centinaia / migliaia database decentralizzati di comuni. regioni, enti, istituzioni, ecc....ecc...(anche qui l’elenco è infinito) in un unico database centralizzato, dal quale i singoli erogatori di servizi, accedono per trarre i dati necessari al disbrigo delle singole pratiche richieste. (Per informatici esperti un gioco da ragazzi). Si tratta di ore e ore risparmiate da cittadini e imprese. Ore preziose in un mondo dove il “tempo è tutto“. 
  
Dopo l’unificazione “forzata” dell’Italia nel 1861, si forzi per una nuova unificazione…..Quella dei database pubblici.


BUONA UNIFICAZIONE A TUTTI. 
 
 http://www.funzionepubblica.gov.it/uffici/ufficio-la-semplificazione-e-la-sburocratizzazione
 

Nessun commento:

Posta un commento