Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

giovedì 14 luglio 2016

Disastro ferroviario Andria Corato: NON E’ ERRORE UMANO !!!


Visto che non siamo negli anni 50 ma siamo nel 2016. Le tecnologie per evitare quanto accaduto esistono e dovevano essere installate....... i media riferiscono, credibilmente,. di un centinaio di milioni per mettere in sicurezza impiantistica tutte le tratte a binario unico. La distrazione del sistema invece, tende a catalizzare l’attenzione dell’opinione pubblica, sulla questione del mancato raddoppio della tratta Andria – Corato. Spostando sul nulla burocratico colpe per improbabili colpevoli. Nel senso che dietro la burocrazia si nasconde di tutto, anche le colpe dei colpevoli…….  

Il punto fermo da cui partire è: in attesa del raddoppio dei binari, dovevano essere adeguati gli impianti !!!..... Chi non ha provveduto ?

LE RESPONSABILITA' SONO POLITICHE ….. sono dei politici che hanno gestito la cosa pubblica nazionale, regionale e locale negli ultimi tre anni. Da quando D’ambrosio ha depositato l'interrogazione a proposito di quel tratto di ferrovia....... I cittadini pugliesi hanno fatto quanto era nelle loro possibilità eleggendo un parlamentare di Andria che nell'immediato, appena eletto, presentò quella interrogazione MAI CALENDARIZZATA. .....

I colpevoli, perchè così devono essere chiamati, sono sicuramente il governo nella figura del ministro dei trasporti insieme a tutti i suoi sottoposto, l'assessore regionale della Puglia competente ai trasporti locali insieme a tutti i suoi sottoposto e probabilmente qualcun altro sparso tra sindacati e comitati d’affari.

Denunciare i colpevoli e quanto realmente accaduto, non è sciacallaggio o strumentalizzazione come il PD in aula a urlato a D’ambrosio, è ora di finirla con l'ipocrisia piddina, chi era competente nella catena decisionale a tutti i livelli, dovrebbe come minimo dimettersi. Ma non succederà ..... assisteremmo alla solita commissione d'inchiesta che insabbierà tutto …….  Sembra che le commissioni di inchiesta politica servano a questo.... come succede per il disastro di Viareggio e altri in elenco.......MAI NESSUN COLPEVOLE

ECCO, INVECE, QUELLO CHE DOVREBBE FARE LA POLITICA il giorno dopo la morte di 23 persone per mancata sicurezza delle tratte a binario unico, Capire quali sono le tratte insicure e renderle sicure. PUNTO. ..... molto semplice...... forse TROPPO SEMPLICE ? ..... il troppo semplice, invece per il sistema malato di gestione della cosa pubblica è difendere se stesso e scaricare le colpe sull'errore umano. Ma nel 2016 non possiamo parlare di errore umano, non siamo negli anni cinquanta.

Per risolvere queste situazioni, questi drammi, ci vuole al governo gente come i 5 stelle che propongono da sempre prevenzione e, allo strazio dei fatti accaduti, propongono una presa di coscienza, unita alle soluzioni necessarie perchè quanto accaduto, non si ripeta mai più. ……LE TECNOLOGIE CI SONO. …. Al governo ci vuole gente che prenda decisioni in difesa dei cittadini e non in difesa del sistema malato che ha prodotto queste morti.

Molti rappresentanti politici di maggioranza e d'apparato si prodigano a difendere l'indifendibile, contro ogni evidenza …….. La solita litania di sempre.


D'ambrosio (M5S): Siete politicamente responsabili di questa tragedia

https://www.youtube.com/watch?v=XlE1teUkNNg


 Tragedia treni in Puglia, Scibona (M5S) risponde al Ministro Delrio 



Quattro proposte per evitare nuove tragedie ferroviarie
http://www.movimento5stelle.it/parlamento/2016/07/quattro-proposte-per-evitare-nuove-tragedie-ferroviarie.html 

Nessun commento:

Posta un commento