Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

giovedì 19 maggio 2016

Questo sindacato non pianga se stesso.



Stamattina Marco Rizzo (comunisti italiani) ha detto, che in ltalia il sindacato "concertista" cioè quello delle trattative infinite, quello dialogante con i governi di qualsiasi colore, ha evitato lo scontro sociale......... dice lui …..... come fosse normale perdere tutti i diritti per evitare lo scontro sociale ..... la mia opinione è che lo scontro sociale (non armato) oltre certi limiti di prevaricazione, diventa un atto di difesa necessario.
In Francia la determinazione dei sindacati (dimostrata da sempre) e dei lavoratori TUTTI, (la solidarietà è un fatto culturale) eviterà alla classe sociale più debole, di non dover strisciare ai piedi del dio denaro ...... In Francia le differenze sulla proposta di rinnovo della legge sul lavoro sono sostanziali, molto più morbida e rispettosa dei diritti del Job Act italiano ....... verrà mantenuto un livello di privacy elevato nei luoghi di lavoro, ovvero, non viene comunque permesso il controllo a distanza con nuove tecnologie dei dipendenti, telecamere H24 anche a fini disciplinari, niente controllo delle mail personali ..... inoltre se sei dipendente, quando ai finito il tuo orario di lavoro, non sei obbligato alla reperibilità …… aggiugendo la salvaguardia delle festività e tanti altri aspetti che chiariscono bene l’opportunistica sottomissione del sindacati italiani ...... impegnati di più a creare dirigenti, poi futuri parlamentari ..... che a preoccuparsi dei diritti dei lavoratori .....il calo notevole del tesseramento sindacale, in iatlia,  e prova evidente dello scollamento tra apparato e singoli individui....... E se il sindacato trasformasse se stesso in qualcosa di più pertinente ai diritti del lavoro..... meno poltrone e più azione.... dove è scritto che un leader sindacale deve per forza entrare in parlamento ? ...... non è scritto da nessuna parte, ma quasi tutti i leader sindacali finiscono all'interno delle istituzioni in posizioni di rilievo..... vi ricordate Sergio Cofferati (?) …. dichiaro da segretario "non farò mai politica" ..... poco tempo dopo era sindaco di Bologna ... poi parlamentare..... questo sindacato non pianga se stesso.
 
 http://www.la7.it/coffee-break/rivedila7/coffee-break-puntata-19052016-19-05-2016-184626



Nessun commento:

Posta un commento