Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

giovedì 14 aprile 2016

TRADITORI A 5 STELLE

Ieri Dario Fo ricordava Gianroberto Casaleggio con il suo scritto apparso sul blog di Grillo  “La scuola dell’onestà“ sottolineando l’incredulità per  i  (scrive Lui). “ragazzi e ragazze con la faccia pulita e gli occhi di una vivacità tutta nuova” disposti a “scontrarsi con i mestieranti della politica”. Dario non tralascia di ricordare anche chi in negativo  è stato pronto a tradire Gianroberto, Beppe i colleghi e il patto elettorale con i cittadini elettori …(aggiunge Dario)..  “bisogna rendersi conto che fra quei giovani decisi a rifiutare l’inganno e l’ipocrisia si sono infilati anche dei mistificatori, pronti, dopo essere stati eletti, a passare armi e bagagli nel gruppo dei politicanti, maestri dell’arraffo”

Il mio omaggio a Dario Fo e a Gianroberto Casaleggio, è un per non dimenticare chi ci ha tradito. Una foto-ricomposizione scattata a due anni, quasi tre, dalle elezioni del 2013.  Una ricomposizione attraverso dati e immagine istituzionale. Chi sono i transfughi o quelli che si sono fatti volutamente espellere, entrati in parlamento con il M5S (?) ….. Chi sono quelli che hanno tradito Gianroberto, Beppe i loro colleghi e tutti i cittadini che li hanno votati …. (compreso il sottoscritto)….  Dobbiamo ricordarli ……  senza ipocrisie, anche personalizzando con nomi cognomi e immagine di profilo istituzionale …… Ecco l’elenco aggiornato a oggi, di coloro che hanno contribuito con il loro tradimento elettorale alla legiferazione di questo scellerato esecutivo di governo.


SENATO  eletti 53  attuali 35  fuoriusciti 19
Elenco dei fuoriusciti e gruppi di appartenenza attuale:

SIMEONI Ivana    >  Misto
ROMANI Maurizio   >  Misto
PEPE Bartolomeo   >  GAL   (gruppo Quagliariello – Tremonti)
ORELLANA Luis Alberto   > Aut(SVP-UV-PATT-UPT)-PSI   (gruppo Napolitano – Ciampi)
MUSSINI Maria  >  Misto
MOLINARI Francesco   >  Misto
MASTRANGELI Marino Germano   >  Misto
GAMBARO Adele   >  AL-L  (Gruppo di Verdini)
FUCKSIA Serenella   >  Misto
DE PIN Paola  >  GAL   (gruppo Quagliariello – Tremonti)
DE PIETRO Cristina   >  Misto
CASALETTO Monica   >  GAL  (gruppo Quagliariello – Tremonti)
CAMPANELLA Francesco   >  Misto
BOCCHINO Fabrizio   >  Misto
BIGNAMI Laura   >  Misto
BENCINI Alessandra   >  Misto
ANITORI Fabiola   >  AP (NCD-UDC)   (gruppo Schifani – Casini)
BATTISTA Lorenzo   >  Aut(SVP-UV-PATT-UPT)-PSI   (gruppo Napolitano – Ciampi)
VACCIANO Giuseppe   >  Misto



CAMERA  eletti 109  attuali 91 fuoriusciti 18
Elenco dei fuoriusciti e gruppi di appartenenza attuale:

ZACCAGNINI Adriano   >  SI-SEL
TACCONI Alessio   >  PD
CATALANO Ivan   >   Misto
PINNA Paola   >   PD
CURRO' Tommaso   >   PD
BARBANTI Sebastiano   >   PD
ROSTELLATO Gessica   > PD
RIZZETTO Walter   >   Fdi
MUCCI Mara               >   Misto
PRODANI Aris   >    Misto 
FURNARI Alessandro   >   Misto
LABRIOLA Vincenza   >   Misto  
ARTINI Massimo   >   Misto
BALDASSARRE Marco   >   Misto         
SEGONI Samuele   >   Misto
TURCO Tancredi   >   Misto
IANNUZZI Cristian   >   Misto
BECHIS Eleonora   >   Misto

Quando li incontrate al bar o al mercato per la spesa, dal parrucchiere o dal barbiere, ricordategli chi li aveva eletti e chiedete loro perché hanno deciso di tradire il movimento 5 stelle ? ….. Non fate finta di niente …… Non giratevi dall’altra parte…… Affrontateli per quello che meritano.

PS: Tutto il materiale pubblicato è di dominio pubblico e reperibile in rete.






4 commenti:

  1. quello che non capisco e come mai un politico che viene eletto per rappresentare il partito M5 stelle, o qualsiasi altro partito può cambiare partito e rimanere in parlamento o al senato quando non e stato eletto dai membri di quel partito. Qualcuno può chiarire questo punto? Grazie

    RispondiElimina
  2. hai ragione a essere incredulo, ma purtroppo è così, le leggi attuali permettono questo, in base all'articolo 67 della costituzione che NON prevede il vincolo di mandato, ovvero, l'eletto non è vincolato al programma per il quale si è fatto eleggere, e più genericamente NON è previsto il richiamo (Reacal) del candidato eletto da parte degli elettori ..... il movimento propone da sempre di modificare l'articolo 67 con il vincolo di mandato e di inserire la possibilità che gli elettori possano richiamare l'eletto, facendolo decadere dall'incarico .....ciao

    RispondiElimina
  3. credo però che dobbiate fare una distinzione tra chi se ne è andato e chi è stato "espulso", a volte con ragione, a volte non proprio. Chi si è trovato espulso e, dal suo punto di vista (ragionevole), non crede di averlo meritato (cioè chi sente di essere stato espulso ingiustamente e non perché abbia "tradito" nessuno), non dovrebbe stare in questa lista.

    RispondiElimina
  4. Gianni il punto da cui partire per un corretto ragionamento è uno solo, ed è sentimento comune in tutti quelli che si riconoscono nel M5S -ma non solo-....... In base a tanti sondaggi apparsi sui media, possiamo dire con assoluta certezza che la maggioranza degli italiani non approva il fenomeno dei voltagabbana o transfughi e vorrebbe modificato l’articolo 67 della costituzione che riguarda il vincolo di mandato. Dal senza vincolo di mandato a, con vincolo di mandato ……. Inoltre le prescrizioni indicate e sottoscritte dal candidato nel CODICE ETICO del movimento, impegnano il candidato, con le seguenti parole ..... "L’obiettivo principale dei parlamentari eletti è l’attuazione del Programma del M5S " .....e poi ancora ....... " i parlamentari del MoVimento 5 Stelle dovranno operare per la massima attuazione del Programma del M5S ..."

    Per cui per me personalmente, chi è fuoriuscito o è stato espulso (al di la delle motivazioni) per coerenza nel rispetto degli elettori e dei colleghi, DOVEVA DIMETTERSI dall’incarico da parlamentare o senatore e tornare alla propria occupazione precedente, senza trasferirsi nel gruppo misto o in altro partito. La questione del trasformismo parlamentare in questa legislatura a assunto proporzioni indecenti, che evidenziano come sia necessaria una revisione delle regole di permanenza degli eletti in caso di non rispetto del mandato degli elettori.
    Se gli eletti o le elette che compaiono nelle lista avessero rispettato le indicazioni del movimento, ma più in generale, il sentimento comune dei cittadini italiani NON COMPARIREBBERO NELLA LISTA.

    RispondiElimina