Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

giovedì 22 ottobre 2015

TUTTOLOGI ? …..NO GRAZIE !



Ecco ! …. questo video con l’ottima e incisiva presenza del conterraneo Vittorio Ferraresi, mi aiuta a riflettere su un aspetto che avrei sempre voluto sottolineare e che scivolosi  pensieri sovrapposti, fugavano alla scrittura.
Nel video dibattito risulta chiaro come la competenza della propria materia di approfondimento, possa contribuire a una analisi profonda e attinente all’argomento di discussione, dando piena soddisfazione all’ascoltatore che cresce informandosi.  
Un approfondimento serio, “sul pezzo”, come dicono i giornalisti navigati, contribuisce e conferma  la nostra credibilità, producendo materia prima per il bene del paese. Tutto il resto è solo chiacchiericcio da bar. ….. Per cui, un Si convinto alle partecipazioni dibattimentali nel merito delle questioni, concedendo alle valutazioni, impressioni, opinioni, di carattere generico la giusta dimensione, quella puramente personale, non per forza coincidente con quella dell’opinione di gruppo. Mi ripeto : sempre bene distinguere.
A volte involontariamente esponenti del movimento sotto “tortura” televisiva, inciampano, trascinati a forza da astuti conduttori, in argomentazioni che non gli appartengono o sulle quali non sono sufficientemente preparati, questo non è da intendere come mancanza di visione generale, come impreparazione personale …..  rientra nel giusto equilibrio delle proprie competenze, consapevoli che la materia istituzionale e ampia e complessa, per non dire infinita. Allora se sei un parlamentare invitato a dibattere temi specifici, ti attieni a quanto di tua competenza e senza dover giustificare alcun chè, esprimi opinioni personali di carattere generale, quando siano frutto di considerazioni meditate e di buon senso.
Lo so, non è facile, spasso puoi venir travolto dalla concitazione dell’assembramento troppo numeroso, dai tempi ristretti o altro ……. Credo per questo che non tutti gli studi televisivi si confacciano allo stile e ai propositi del movimento, (la comunicazione è cosa determinante in un era di medianicità)  …… noi siamo oltre …… oltre le banalità e le inutili discussioni di mera contrapposizione da tifoseria calcistica. Se finiamo nei loro tranelli mediatici, il risultato che passa all’opinione pubblica e quello di una facile commistione indistinguibile, un minestrone pieno di tutto, dove non percepisci più quale sia la verdura che ti interessa.    
Per queste considerazioni la miglior riuscita di una partecipazione televisiva che punti a fare vera informazione è appunto quella che mira dritta ai concetti e che si tiene a kilometrica distanza dal chiacchiericcio da bar, abitudine che lasciamo volentieri a chi blatera del nulla gattopardescamente da anni.


https://www.youtube.com/watch?v=ryG66VVNsv4

Nessun commento:

Posta un commento