Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

mercoledì 23 settembre 2015

PD: ….. “ il bene assoluto non esiste ”


IL PD …….. cavalcando l’onda del concetto  -ribollito- che “ il bene assoluto non esiste ” …… riduce tutta la propria azione politica a un rincorrere il quasi del peggio. Ogni scelta, ogni opzione, ogni decisione o interpretazione, rimane sempre nei pressi di un compromesso al ribasso. Può sembrare una digressione filosofica, ma vi assicuro, non lo è. Su questo assioma o postulato, (ragionamento che non ha bisogno di dimostrazione) fatto proprio in senso negativo dal PD, si gioca, oggi, il consenso elettorale delle future elezioni. ……. Qualcuno penserà; a questo gli è scesa la catena, sragiona, strascrive, gli si è scollegato il cervello !!!............ Ma che c’azzecca il bene e il male con le elezioni, direbbe il buon Antonio Di Pietro …….. C’azzecca eccome …..  è  la sfida di sempre, eterna, infinita, secolare.

Fissata una distanza ideale che separi il bene dal male, attribuendo ad essa  un valore che vada da 0 al 100%, possiamo farci telecomandare sull’orlo del 40 o 50% (come vorrebbe il PD) …… oppure……  scegliere di arrampicarci fino alla cima verso il 70 o 80% magari anche oltre (come fa il M5S) …… quella cima dove volano le aquile.  …… Oddio…..  loro volano  ….per l’appunto, …… possono vincere la forza di gravità e levarsi in volo. A noi parassiti umani, senza penne, questo privilegio non è concesso, -per natura-, possiamo però e nessuno lo impedisce, spingerci fino al possibile valicabile.

Scendendo dalle ossigenate cime montane e tornando nelle  valli densamente abitate, il signor  PD a trazione tosco-fiorentina, vuol convincere le italiche masse -vuol convincerci-  che loro sono il meglio che si può desiderare, il meglio che si possa avere ….. il meglio ottenibile da questo panorama politico, perché loro sono il compromesso.

Ecco ….. qui sta il nesso illogico …… l’appropriazione indebita di una posizione che non è univoca.  Una tattica consolidata quella del monopolizzare parole, significati, posizioni e concetti, che la Ninistra Renziana ha appreso bene e ripete come un mantra, forzando l’opinione pubblica. Gli estremi esistono e fanno parte della natura delle cose, della natura dell’uomo, tutti siamo consapevoli di questa realtà, sconfiggere il male o il bene è impossibile, ma possiamo e dobbiamo aiutare noi stessi a regalarci una esistenza senza eccessivi ribassi, i titoli per ambire al meglio li abbiamo, sfruttiamoli, non accontentiamoci.            

Chiudendo il ragionamento; ……  il PD non è il proprietario del compromesso e del saper convivere con il compromesso. Ha scelto una posizione, non condivisibile, all’interno dello spettro del compromesso. A noi spetta di smontare questo castello di sabbia, raccontando agli italiani che il 30% in più è meglio del 30% in meno. (Catalano docet)


PS:  da autore a me sconosciuto.
Guardando i politici tradizionali vedi il personaggio
Guardando i politici dei cinque stelle vedi la persona





Nessun commento:

Posta un commento