Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

martedì 27 gennaio 2015

L’EMORAGGIA parlamentare (e, di consenso) : – 22%



Giorno triste oggi, comunque la si pensi, qualunque sia l’orientamento politico interno,  altri 10 eletti parlamentari, scelgono di lasciare il movimento (con loro, una fetta di consenso). La tattica renzo-berlusconiana,  cercata, costruita o, strategicamente inconsapevole, sortisce i suoi effetti, contribuendo alla spaccatura del movimento. Ce le stanno suonando come al pugile Artemio. Sembra di rivedere il Gassman padre, nell’episodio de “i mostri” di Dino Risi, caricatura di un pugile mediocre, sbattuto alle corde del ring, suonato dai troppi cazzotti della sua carriera sportiva. Speriamo che il povero movimento non subisca infermità irreversibili, come quelle che chiudono la storia sportiva del pugile Artemio, rimasto invalido fisicamente e psichicamente.
Inizialmente ci dicevamo, ne eravamo consapevoli  e, ci poteva stare, che una quota di  transfughi, entro 10/15 % era fisiologica. …. OK (riflessivo)
Oggi, siamo al -22 %, ovvero da 163 il gruppo si riduce a 127, i fuoriusciti sono 36, al che,   l’amarezza prende il posto delle certezze e la ragione porta a riflettere su cosa non abbia funzionato ? …….. Eh si !!! ….. Qualcosa non ha funzionato. Qualcosa non sta funzionando.  Siamo oltre la soglia delle previsioni iniziali e la legislatura sembra ancora lunga. ….. Altri si aggiungeranno alla lista? ……. Siamo vittime innocenti della nostra stessa contrarietà, ad alta energia, verso quel sistema che ci governa ?
Di Maio e Cecconi minimizzano pubblicamente con interviste, altri dalle righe degli articoli di giornale,  confermano la loro positiva posizione rispetto a queste scelte, “ giusto che abbandonino ”.
La mia personale opinione, fatica a trovare certezze, proprio per il fatto che abbiamo a oggi, abbondantemente superato le previsioni e rischiamo di arrivare quasi dimezzati.
A questo punto una riflessione è più che doverosa.,…………….
Non è solo un problema di numeri parlamentari, la questione va oltre e si ripercuote sul consenso elettorale presente e futuro.
Abbiamo imparato a nostre spese come i numeri siano importanti per una incisività politica. La scelta di non alleanze ha un costo, che paghiamo caro. Possiamo permetterci di ridurre ulteriormente parlamentari e consenso popolare ?
Credo proprio di No !!! ….. Per cui personalmente, deve essere trovata la attenta strada che porta all’unione di intenti e di azione politica. Se qualche scelta o posizione, deve essere riveduta, lo si faccia. Se qualcuno chiede un maggiore coinvolgimento della base, se ne consideri l’opportunità. …….. Importante …… esista una garanzia di rispetto delle regole e di alcuni punti fermi che ci siamo dati, …… il resto deve essere semplicemente messo in discussione e votato.  
Sulla questione Quirinale, il sentimento degli attivi e dei simpatizzanti, (la base) sembrava orientato a una votazione online,  come precedente esperienza Quirinarie, non si può sopire la voglia di partecipazione, o meglio la si può sopire, ma la linea prende un altro indirizzo politico.
Credo che  siamo sempre più vittime di quel furbacchione del Fiorentino del Consiglio e del suo compare, attuali gatto e volpe collodiani.
Anche la motivazione ufficiale, data dagli ultimi fuoriusciti, sembra quella delle mancate Quiribarie, poi, motivazioni passate si sommano.
Altro segnale da non sottovalutare, la scarsa partecipazione ai commenti sul Blog di Beppe, sempre più sporadici, a meno di temi particolarmente sentiti o questioni interne. Lì esplodono animi e animosità.  Il sentire comune a cinque stelle, tira sempre più il freno a mano, si incrinano convincimenti e passioni.  …… Ma convinzione e passione sono stimoli di vita !!!   

Credo sia giunto il momento di mettere in piazza le diverse posizioni, con un dibattito pubblico trasparente ,…….  Che elimini i dubbi crescenti di mancanza di sensibilità altrui.
Cosa pensa Pizzarotti ? Come la pensano i cultori del dialogo possibile ? Come la pensa lo staff ? Come la pensano i nuovi componenti del direttorio ? (che brutto nome hanno scelto per noi, altri) Come la pensano i rimanenti parlamentari ? Come la pensano Grillo e Casaleggio ? Come la pensiamo tutti Noi ?
Appello  prefinale ….. Non perdiamo altri pezzi per la strada !!! … Non perdiamoci !!!

L’importante è perpetrare una visione lungimirante, rimanere giovani  e elastici mentalmente , …. troppo scivoloso lo scadere vittime delle proprie sicurezze, della propria presunta saggezza.

Di tutto cuore Danyda








Ecco come gli avvoltoi, strumentalizzano le nostre vicende interne.



Nessun commento:

Posta un commento