Post Fissato In Alto

REGIME DEMOCRATICO 2.0 condito con l'olio di ricino dell'ottimismo

QUANDO SI CALPESTA LA VOLONTA' POPOLARE DI 27.000.000 MILIONI DI ITALIANI, LA DEMOCRAZIA NON ESISTE PIU' ..... SI CHIAMA REGIME DEMOCRATICO, STATO DI POTERE O PEGGIO; DITTATURA.

http://www.beppegrillo.it/…/parlamento/pdf/5G5S_18.03.16.pdf

giovedì 27 novembre 2014

TUTTI CONTRO TUTTI – astensionismo 63%



Si è aperta la caccia al responsabile, ai responsabili, della “perdita di consenso” registrata con le regionali E.R. 2014. …   Va fatta una precisazione : ……il confronto deve essere fatto con le regionali 2010, quando sono entrati 2 consiglieri M5S……..    (Ai quali in seguito è stato inibito l’uso del simbolo del M5S, …..  per una gestione molto allegra  - troppo allegra - della loro quota extra stipendio, rimaste su conti personali,…. Quando invece gli accordi, con la base, erano che queste quote dovevano essere restituite alla cittadinanza, come fatto da tutti gli altri consiglieri regionali entrati nelle istituzioni, Solo portavoce regionali bolognesi  non sono « “mai riusciti a restituire” »  queste quote di extra stipendio, …… in tutte le altre regioni SI ……. E perché da noi NO  !!! ? …….. A questa questione etica interna, va aggiunto, il loro coinvolgimento nell’ inchiesta sulle spese irregolari, dei fondi pubblici regionali.)


Tornando al titolo di questo post …….La domanda è : abbiamo veramente perso se, nel 2010  avevamo 2 “consiglieri” e oggi, 2014 sono 5 ?????
Personalmente, ritengo il + 3 consiglieri, un piccolo ma significativo successo, continuiamo a crescere, contro tutti e contro tutto, ……. Abbandonati……..  da quella fetta di elettori, che vota trascinata dalla frenesia mediatica che, per questa tornata elettorale, ha proposto Salvini, come uomo “alternativo” di sistema.

Il punto è : …. siamo noi, che dobbiamo diventare razzisti e discriminatori, inventarci dei nemici che non esistono, per mantenere consenso elettorale,  ……  o sono i cittadini che sventolano dietro alla frenesia mediatica pilotata, che devono comprendere quale sia la strada giusta per convivere, senza nemici, secondo regole inclusive ?
    
Ritengo errato e improponibile, che noi si debba correr dietro a questa parte di elettorato,
- come sembra -  qualcuno chieda al Movimento, con le rivendicazioni post voto, ……. Il nostro concetto di civiltà è troppo lontano dalla visione leghista, ….. tutta presa a sanare  gli effetti e non le cause che generano i problemi, tutta sicurezza preventiva e niente  politiche preventive. Un mondo rigido, fatto di telecontrollo, in stile grande fratello, con una parte degli autobus riservata ai bianchi, come nell’america degli anni 50. Nell’america Di Rosa Parks

L’idea del movimento 5 Stelle, racchiude grandi temi e grandi aspirazioni : ….. inclusività, trasparenza, onestà, ambiente, beni comuni, sovranità popolare, suffragio universale ………. Sinceramente non me la sento di correre dietro a un extra comunitario, perché me lo chiede Salvini o la lega ……. il colpevole non è l’extra comunitario. …. IL Colpevole è il politico che non cambia le politiche sull’accoglienza, sull'immigrazione, che difende i criminali, che mantiene in vita una giustizia malata, che fa finta di niente, che butta le risorse in pasto ai faccendieri di turno. IL colpevole è la mala-politica, ….. non il cittadino, che sia bianco, nero, giallo o mulatto, le scelte le fa la politica, ......... noi tutti, di tutti i colori, le subiamo.
( Aliun …. è un dei tanti amici di colore, senegalese, insegnate di lettere, sposato con una bolognese, una figlia italiana di colore, amato, apprezzato e ben voluto da tutti. Mi spiace per Salvini, ma non ho intenzione di rinnegare il mio amico Aliun)

L’ ultima considerazione, va fatta per il vero nemico numero uno, responsabile del dramma civico che viviamo. Si chiama Astensionismo, questa è la vera malattia civile da combattere, non l’extracomunitario.
Su questo tema servono risposte concrete, efficaci e partecipative   …..ma opportunamente tutti fanno finta di niente …… va bene così…. Bonaccini ha vinto con il 49% del 37%,  …. che come dice Crozza: « hanno votato solo gli scrutinatori ….. perché erano già lì. »

L'astensione al 63% non è tollerabile. Uno stato democratico non deve permettere questo auto-annullamento elettorale, questo suicidio assistito del voler popolare, anche perché il voto: …. non è solo un diritto, ma anche e soprattutto un dovere. …. Da far rispettare. La costituzione  nel  titolo IV - diritti e doveri dei cittadini – rapporti politici Art. 48. Regola la materia

Articolo 48 :
Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età.
Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è DOVERE CIVICO.


Nessun commento:

Posta un commento